lunedì 25 giugno 2012

Ti meriti una canzone.


Freddy Mercury e Tiffany
Delilah
Tra i cantanti, molti sono amanti dei gatti. Nonostante ciò, pochi hanno scritto canzoni sui propri felini, chissà perché? Forse per mantenere la loro privacy o forse perché erano già una ottima fonte d'ispirazione e supporto?


Bob Dylan
John Lennon
Kurt Cobain
Ce n'è uno su tutti, forse ancora il più grande di tutti che l'ha fatto però: Freddy Mercury.
Il leader dei Queen ebbe diversi gatti: Tom, Jerry, Oscar, Tiffany, Delilah, Goliath, Miko, Romeo e Lilly. C'era la gattina tricolore, la bianca, il nero, quello dal pelo lungo, il rosso tigrato.
Dedicò il suo album da solista pubblicato nel 1985 "Mr. bad guy" al suo gatto Jerry.
Poi scrisse "Delilah"(Innuendo, 1991) in onore della sua preferita. Una vera e propria dichiarazione d'amore per la sua micia. Per Freddy era irresistibile, la pupilla dei suoi occhi, la Queen della casa. Quando era triste lo faceva sorridere e la amava anche quando combinava guai, per Delilah aveva proprio perso la testa.


C'è poi chi dedica una canzone al proprio gatto, non è un famoso, le parole non sono male, la melodia nemmeno, però mi sa che il micio non ha apprezzato molto il modo. :)


E poi c'è Patti Smith un'altra amante dei gatti, un'altra grande. Eccola in un video mentre canta per il suo gattino. Dolcissimo.


Speriamo che molti altri scriveranno canzoni per il proprio amico a quattro zampe, se lo merita.

1 commento:

  1. Che ne dite del nuovo singolo di Daniel Powter, quello di "Bad Day"? http://youtu.be/J4dagWIRd48

    RispondiElimina